Mal di schiena e lavoro in Ufficio al computer

MAL DI SCHIENA e LAVORO IN UFFICIO AL COMPUTER

Oggigiorno il mal di schiena per chi lavora in ufficio al computer sembra una normale consecuzione.

La lombalgia, il classico mal di schiena e il lavoro d’ufficio al pc sono infatti spesso collegati.

Escludendo le cause degenerative, anche se spesso le cause degenerative dipendono molto dalle posture scorrette ripetute nel tempo, il mal di schiena, insorge per cause di natura meccanica ed è associato al modo con cui ossa, muscoli e nervi si muovono ed interagiscono tra loro.

Diversi studi dedicati alla salute in ufficio, il 60% degli impiegati sottoposti allo screening di riferimento ha lamentato frequenti problemi legati al mal di schiena.

In Italia, sono almeno 8 su 10 gli impiegati che ne soffrono, milioni di lavoratori che assumono posture scorrette 8/10 ore al giorno e, per giunta, fanno una vita sedentaria o tendono, durante il resto della giornata, ad assumere una posizione “gobba”, una postura viziata che inevitabilmente crea dei disequilibri.

La postura scorretta in ufficio

Una postura scorretta (da seduto, in piedi, durante il sonno o determinate attività fisiche) causa un aumento della pressione sui dischi intervertebrali con conseguente usura delle stesse e dolore.

La sedentarietà aggrava ulteriormente le conseguenze di una cattiva postura perché una colonna vertebrale poco allenata e muscoli indeboliti non sono in grado di sostenere adeguatamente la spina dorsale ed il peso del corpo.

Lo stress responsabile di tensioni e rigidità muscolare fa il resto.

Quando si subisce una contrazione muscolare, il dolore che ne deriva causa ulteriori contrazioni.

Questo classico ‘cane che si morde la coda’ non fa che peggiorare il mal di schiena andando ad infiammare i nervi e ad estendere il problema su spalle, collo, braccia, gambe e testa.

Un mix di fastidi che innegabilmente inficiano la qualità di vita di un individuo.

La Sindrome dell’impiegato

Viene definita la sindrome dell’impiegato, una malattia professionale causata da posture sbagliate che può causare forti mal di schiena.

La Sindrome dell’impiegato colpisce ovviamente non solo gli impiegati ma anche ovviamente chi è obbligato dal proprio lavoro a stare seduto alla scrivania.

Il 40% delle assenze dal posto di lavoro è dovuto proprio a patologie e disturbi che si sviluppano sul luogo di lavoro.

Disturbi e dolori che colpiscono l’apparato muscolo – scheletrico di chi lavora a tempo pieno seduto ad una scrivania sono all’ordine del giorno.

Possono provocare dolori acuti alla schiena, possono colpire collo e spalle se si abusa degli strumenti di lavoro come il PC in assenza di supporti adeguati (poggia polso, poggiapiedi).

Si tratta di problemi generati sia da sovraccarico per movimenti ripetitivi sia per eccesso di stress che crea tensione e irrigidimento di muscoli e tendini.

La postura corretta in ufficio

E’ possibile ridurre il mal di schiena, collo e spalle adottando posture corrette, utilizzando sedie ergonomiche e cambiando di frequente posizione sulla sedia mentre si lavora.

Svolgere una regolare attività fisica nel tempo libero (inclusi esercizi di stretching), muoversi durante le pause per sciogliere i muscoli e sottoporsi a trattamenti specifici per ridurre la tensione muscolare (ginnastica posturale).

Come risolvere il mal di schiena causato dal lavoro al computer

Individuare la vera causa del mal di schiena è fondamentale per intervenire e risolvere il problema.

Una corretta diagnosi attraverso l’esame obiettivo, l’anamnesi, test specifici ed esami strumentali (radiografia, TAC o risonanza magnetica) servirà a scongiurare una patologia grave.

Se è causato da lavoro pesante o lavoro d’ufficio il posturologo procederà a pianificare un programma personalizzato al fine di eliminare dolore, rigidità, tensione consentendoti di recuperare la forza muscolare.

La fase acuta

Se, in fase acuta, è essenziale combattere il dolore con analgesici, successivamente bisognerà intervenire su diversi fronti. Il ruolo del posturologo, in questo ambito, è fondamentale. Si occuperà di:

  • Correggere la postura
  • Ridurre ed eliminare il dolore;
  • Agire per diminuire le contratture o le rigidità muscolari;
  • Ripristinare la funzionalità articolare e muscolare;

I passi per risolvere il problema del mal di schiena di chi lavora al PC

Iniziando ad assumere posture corrette al lavoro è il primo step per avere meno fastidi alla tua colonna vertebrale.

Potrai seguire un percorso di rieducazione posturale globale grazie alla Metodologia Albino, unico nel suo genere, efficacissimo per recuperare completamente la postura corretta.

Specifici esercizi di ginnastica posturale (stretching, isometrici, ecc.) che potrai ripetere anche a casa, permetteranno di migliorare notevolmente la tua qualità di vita!

Da ricordare

Consigli utili se lavori in ufficio e sei costretto a stare troppo tempo seduto:

  • concediti pause ogni tanto per muoverti (20 minuti);
  • appoggia i gomiti sul tavolo ad angolo retto;
  • siediti poggiando bene la parte bassa della schiena allo schienale della sedia;
  • poggia i piedi a terra o su un rialzo;

utilizza i braccioli per rilassare le spalle e posiziona il monitor del PC a circa 50-70 cm di distanza (altezza occhi) per evitare di piegare il collo.

Da non dimenticare

Se per esigenze di lavoro bisogna chinarsi, flettere la schiena è sbagliato: bisogna, invece piegare le ginocchia in posizione accovacciata oppure stando in ginocchio.

Dover sollevare pesi eccessivi è sconsigliabile a priori: chi lo fa per lavoro deve assolutamente evitare di piegare la schiena tenendo le gambe dritte.

Dovrà, invece, piegare le ginocchia e sollevarsi sfruttando la forza degli arti inferiori tenendo il peso vicino al corpo il più possibile.

Ti consigliamo di mantenere le normali curve fisiologiche della colonna vertebrale scegliendo posture (in piedi, seduto o mentre dormi) e movimenti che implichino una minore pressione sui dischi intervertebrali.

Altri utili consigli contro il mal di schiena per chi lavora in ufficio al computer

  • Mantieni il peso forma per ridurre il più possibile il carico;
  • Evita la sedentarietà e pratica attività fisica regolare (aerobica a basso impatto come camminate o ginnastica dolce);
  • Per il riposo notturno, prediligi un materasso ortopedico ed un cuscino ergonomico;
  • Segui una dieta appropriata per prenderti cura di ossa e muscoli, cibi ricchi di calcio e fosforo, alcalinizzanti (frutta e verdura), omega 3 e 6 (pesce, mandorle, noci).
  • Dopo essere stato troppo tempo seduto, esegui qualche esercizio di stretching per  allungare i muscoli della colonna lombare.
MAL DI SCHIENA E LAVORO IN UFFICIO AL COMPUTER Palestra posturale correttiva Reggio Calabria GYM POINT ALBINO

mal di schiena e lavoro in ufficio al computer

Lascia un commento